DECEDUTO IL SOCIO Salvatore Riceputo

SEZIONE Catania

30-11-2021 

DECEDUTO IL SOCIO Salvatore Riceputo

E’ mancato Salvatore Riceputo, storico socio Unvs, insignito del Distintivo d’Onore, massima onorificenza conferitagli dal Direttivo nazionale per i suoi successi sportivi e per l’attività sociale. Ci ha lasciati il 28 aprile 2021 all’età di 98 anni.
La nascita del sodalizio avvenne nel 1956 presso la sartoria Caponnetto in via Etnea 351 ad opera del mitico marciatore Francesco Fontanarosa. Il mai dimenticato Ugo Politti il 13 settembre del 1972 ricostituì l’Unvs di Catania, che risorse a nuova vita dopo una lunga stasi. E subito il nostro Salvatore Riceputo affiancò Politti nell’organizzazione delle gare per gli Amatori e come atleta. Lo troviamo saltatore in lungo nell’Annuario IMITT 1977 come primatista siciliano con 4,47 nel 1977, categoria 2/A (50/54) e in quello del 1979-80, primatista italiano M/55 con 4,68 nel 1980.
Il percorso della Massiminiana nasce nel lontano 1953, quando l’allora dipendente della SCAT (Società Catanese Auto Trasporti), oggi AMT, Salvatore Riceputo, creò la società di calcio, formata dai lavoratori dell’azienda. Tempi che furono, quando dei semplici appassionati diventavano giocatori semi-professionisti e quando dei giocatori che erano in cerca di lavoro riuscivano a trovare impiego grazie ad una squadra di calcio. I primi anni la squadra giocò tra seconda divisione (allora si chiamava così), prima divisione e seconda categoria. Nicolò Nicolosi organizzò un incontro tra Riceputo e Angelo Massimino, che voleva acquisire la squadra. Ci fu una fusione e la squadra prese il nome di Massiminiana SCAT.
La squadra, rilevata nell’agosto 1959 dal costruttore Angelo Massimino con il nome di Associazione Sportiva Calcio Massiminiana, lanciò nell’olimpo del calcio giocatori del calibro di Pietro Anastasi, detto “Pietruzzo”, centravanti dalle grandi doti.
Salvatore, Giudice di Gara della Fidal, era sempre presente nelle varie manifestazioni con il figlio Vincenzo (nato nel 1958); non lo lasciava un attimo, colpito dopo per il resto della vita dalla sua scomparsa.
Festa nella festa Unvs di fine anno 2008, le nozze di diamante di Salvatore Riceputo e Maria Scordo, nati a Catania. I due sposini hanno solennizzato il 60° anniversario del loro matrimonio, avvenuto il 28 aprile 1948 nel quartiere di Cibali. In quell’occasione Salvatore intonò melodie romantiche per la moglie. Fu uno dei primi iscritti della sezione. La sua militanza nella sezione di Catania era per lui ragione di vita. Lo dimostrò anche quando, nel corso del funerale della storica segretaria Rina Merlo Vitanza, fece un appassionato appello ai soci Agostino Arena e Maria Tringale affinché si impegnassero a portare avanti il sodalizio catanese o quando, ormai ospite di una casa di riposo, non dimenticava di raccomandare alla figlia di versare la quota associativa all’Unvs di Catania.